Recinto come barriera fisica, naturale, come le montagne, i fiumi o gli steccati. Ma anche come barriera convenzionale, come una frontiera. Frontiere che sono lentamente sparite, superate dalla politica e dagli scambi economici. Da tante frontiere, ad un'unica frontiera, da tanti recinti ad un unico recinto, internazionale, che avvolge la nostra contemporaneità

“Su la testa, Argentina! Desaparecidos e recupero della memoria storica” vince il prestigioso premio “Firenze per le Culture di pace”

Il libro Su la testa, Argentina! Desaparecidos e recupero della memoria storica, di Orlando Baroncelli, (Libri Liberi, Firenze, 2008), segnalato da Recinto Internazionale nel novembre 2008, domenica 13 dicembre 2009, nel salone dei Cinquecento in Palazzo Vecchio a Firenze, è risultato vincitore del prestigioso premio letterario “Firenze per le Culture di pace dedicato a Tiziano Terzani” ed 2009, con la seguente motivazione: “All’unanimità e senza esitazioni, la giuria del «Premio Firenze per le culture di pace dedicato a Tiziano Terzani» ha assegnato il premio per la sezione editi al saggio di Orlando Baroncelli Su la testa Argentina! Desaparecidos e recupero della memoria storica, pubblicato da Libri Liberi di Firenze. Baroncelli documenta attraverso un lavoro di ricostruzione e interpretazione dei fatti rigoroso ed imponente una realtà assolutamente inquietante, le cui implicazioni e le cui conseguenze giungono fino ai nostri giorni, delineando con chiarezza responsabilità politiche che investono anche il nostro paese: da collegamenti con la famigerata Loggia P2 a sconcertanti connivenze con le più alte sfere della gerarchia cattolica.
Ne deriva una testimonianza sicura ed avvincente, ineccepibile e inesorabile, delle vicende che hanno sconvolto la vita democratica dell’Argentina e del mondo: una testimonianza inconclusa e inarchiviabile, che induce a riflettere su come i pericoli per la democrazia siano anche oggi e dovunque, in forme anche diverse, continuamente in agguato, e come da parte di ogni cittadino sia necessaria una forte e partecipe attenzione. Piace segnalare infine, puntuale e profonda, l’introduzione a Su la testa, Argentina! scritta da Luigi Lombardi Vallauri
”.

Recinto Internazionale si congratula con l’autore per il prestigioso premio ottenuto. Complimenti.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

*