Recinto come barriera fisica, naturale, come le montagne, i fiumi o gli steccati. Ma anche come barriera convenzionale, come una frontiera. Frontiere che sono lentamente sparite, superate dalla politica e dagli scambi economici. Da tante frontiere, ad un'unica frontiera, da tanti recinti ad un unico recinto, internazionale, che avvolge la nostra contemporaneità

I servizi segreti francesi (ed italiani) pagano una cattiva riforma

SERVIZI-SEGRETI(fonte Panorama), testo a cura di Roberto Di Ferdinando
Luciano Tirinnanzi, direttore di Lookout News, quotidiano di geopolitica, intelligence e sicurezza, ha pubblicato un proprio articolo, su Panorama del 25 novembre 2015, alla luce dei tragici eventi di Parigi, in cui evidenza come una riforma dei servizi segreti francesi del 2014, abbia indebolito la sfida contro il terrorismo in Francia.
Infatti, il sistema di sicurezza francese, prima del 2014, aveva un’organizzazione simile a quello italiano. A Parigi  la sicurezza interna era affidata a due servizi, la DsT e la Rg, che riferivano direttamente al Capo della Polizia. Con la riforma, i due servizi sono stati sostituiti da un unico, la Dgsi, che risponde, invece, al ministro dell’Interno, prendendo una connotazione più “politica” che tecnica, che mirano ad un’attività di breve corso senza una strategia di ampio respiro e lungimiranza.
L’Italia, sempre come riporta Tirinnanzi, la riforma dei servizi segreti è avvenuta nel 2008, determinando, qui, invece, una burocratizzazione del servizio: ogni attività, anche di basso profilo, dev’essere messa per iscritto, e dev’essere vagliata da pareri legali. Inoltre, Tirinnanzi denuncia la mancata collaborazione e scambio di informazioni tra AISI (servizi interni) e AISE (servizi esterni), e l’aver puntato più sulle nuove tecnologie, tralasciando le attività classiche sul campo.
RDF

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

*