Recinto come barriera fisica, naturale, come le montagne, i fiumi o gli steccati. Ma anche come barriera convenzionale, come una frontiera. Frontiere che sono lentamente sparite, superate dalla politica e dagli scambi economici. Da tante frontiere, ad un'unica frontiera, da tanti recinti ad un unico recinto, internazionale, che avvolge la nostra contemporaneità

Pan-Europe

Addio Europa il piano Kalergi  32862Eu 567r col ch Origins_large[…] Richard Nikolaus Coudenhove-Kalergi, uno studioso e politico austriaco (seppur nato a Tokyo nel 1894 da padre diplomatico austro-ungarico, e da madre giapponese di famiglia samurai, e scomparso in terra austriaca, a Schruns nel 1972), che parte dal convincimento – per lui corrispondente a qualcosa di simile ad un’elementare constatazione di fatto – che il nostro continente stava attraversando una fase di crisi molto grave, perché insisteva nostalgicamente a ripensare alla propria storia passata anziché decidersi a <<guardare avanti>>, per cambiare strategia e cercare così di reggere il non facile confronto con gli altri protagonisti del mondo contemporaneo.
Fondatore ed animatore dell’Unione Pan-europea fin dal 1923, Coudenhove-Kalergi pubblica in francese, lo stesso anno, un libro-documento intitolato Pan-Europe, dove elabora <<un grande progetto per l’Europa unita>> partendo da quella che lui stesso considera la situazione esistente. <<L’Europa scrive fin dalla prima pagina – passa da una crisi all’altra vacillando, senza guida e senza meta>> , e aggiunge che <<mentre nelle altre parti del mondo si fanno ogni giorno pasi avanti, l’Europa affonda nella confusione giorno per giorno>> precisando che <<la causa della decadenza dell’Europa è politica non biologica>>, perché non sono i popoli europei a essere  <<affetti da senilità>> ma lo è <<il loro sistema politico>>. Da qui l’idea di dare vita alla Pan-Europa, per chiarire che <<l’Europa deve aiutare se stessa costituendo, come obiettivo pratico, una unione politico-economica>>
(Arturo Colombo, Il progetto della «Pan-Europa» di Coudenhove-Kalergi, in La Nuova Antologia di
Aprile-Giugno 2015, pag. 86)

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

*