Recinto come barriera fisica, naturale, come le montagne, i fiumi o gli steccati. Ma anche come barriera convenzionale, come una frontiera. Frontiere che sono lentamente sparite, superate dalla politica e dagli scambi economici. Da tante frontiere, ad un'unica frontiera, da tanti recinti ad un unico recinto, internazionale, che avvolge la nostra contemporaneità

I numeri della Svizzera

svizzera-OLYCOM-kT9G--835x437@IlSole24Ore-WebLa Svizzera non ha il mare, ha un clima non molto piacevole e non è ricca di capolavori artistici; eppure è uno tra i primi paesi al mondo in cui la qualità di vita è molto alta.
Alcuni numeri della Svizzera: ha 8 milioni di abitanti , uno svizzero su cinque ha meno di vent’anni ed uno su sei ne ha più di 65 di anni. Uno su cento è dedito all’agricoltura e sette su dieci opera nel settore dei servizi. Ha un PIL di 660 miliardi di euro, quindi un reddito pro capite di 80.000 euro (ottavo paese più ricco al mondo). La Svizzera è neutrale ed ha 24 accordi di libero scambio con 33 paesi. Il 10% della popolazione risiede all’estero, un terzo della popolazione è composta da immigrati o figli d’immigrati, ed ogni giorno arrivano circa 250.000 frontalieri ed è aperta all’accoglienza di rifugiati politici.
Il 38% degli svizzeri è cattolico, il 28% appartiene alla Chiesa evangelica riformista. Zurigo è la terza piazza finanziaria al mondo e  la sua Borsa la quinta in Europa. 120.000 persone sono impiegate nel settore bancario (dal 1° gennaio 2017 è caduto il tanto famoso segreto bancario svizzero) e il 22% degli svizzeri investe in polizze assicurative sulla vecchiaia, disoccupazione, invalidità e malattie.
230 imprese lavorano nel settore delle biotecnologie, impiegando nel settore 20 mila lavoratori. Il 2,9% del PIL è investito in ricerca e sviluppo. Gli svizzeri occupano il secondo posto, dietro ai giapponesi, per il numero di brevetti registrati.
RDF
(fonte:  Style Magazine- Corriere della Sera)

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

*