Recinto come barriera fisica, naturale, come le montagne, i fiumi o gli steccati. Ma anche come barriera convenzionale, come una frontiera. Frontiere che sono lentamente sparite, superate dalla politica e dagli scambi economici. Da tante frontiere, ad un'unica frontiera, da tanti recinti ad un unico recinto, internazionale, che avvolge la nostra contemporaneità

Category: Eventi

E’ nato il sito di Recinto Internazionale

Cari lettori,

dopo quasi 5 anni, Recinto Internazionale lascia la sua originaria “casa- blog”, che ci ha dato molte soddisfazioni e ci ha fatto conoscere al mondo della Rete, per approdare alla versione-sito. Eccoci debuttare da ieri con questa nostro nuovo sito, in parte da completare, ma pienamente operativo. Chi volesse continuare a leggere i nostri commenti da ora in poi visiti il sito.

Grazie ancora per seguirci  e leggerci.

Serenità

RI

Il 21 Marzo 2013 – ELEZIONI POLITICHE 2013: ANALISI E PROSPETTIVE

IL CISE – CENTRO ITALIANO DI STUDI ELETTORALI

ORGANIZZA UN INCONTRO CON STUDENTI, DOCENTI E TUTTI GLI INTERESSATI

ELEZIONI POLITICHE 2013:
ANALISI E PROSPETTIVE

Il 21 Marzo 2013 alle ore 16:00
Polo delle Scienze Sociali di Novoli – Aula D6/0.13 – Via delel Pandette, 32 – Firenze

Presenteranno i dati:
Matteo Cataldi, Federico De Lucia, Vincenzo Emanuele, Nicola Maggini, Aldo Paparo
(collaboratori del CISE – Centro Italiano di Studi Elettorali)

Seguirà una tavola rotonda alla quale interverranno:
· Prof. Mario CACIAGLI (DSPS – Università di Firenze)
· Prof. Alessandro CHIARAMONTE (DSPS – Università di Firenze)
· Prof. Roberto D’ALIMONTE (Università LUISS «Guido Carli»)
· Prof. Lorenzo DE SIO (Università LUISS «Guido Carli»)
· Prof. Carlo FUSARO (DSG – Università di Firenze)

9 Marzo – LETTURA SCENICA DA TESTI DELLA RIVOLUZIONARIA RUSSA ALEXSANDRA KOLLONTAJ, LA PRIMA “MINISTRA” DELLA STORIA

La Fondazione il Fiore di Firenze celebra la festa delle donne il 9 marzo con ‘L’unica scelta possibile’ di Sabrina Faller dagli scritti di una protagonista della Rivoluzione d’ottobre. Ingresso libero

«La prima donna ministro della storia e la prima ambasciatrice». Può essere descritta così, attraverso questi due primati, la straordinaria figura di Aleksandra Kollontaj (S. Pietroburgo 1872 – Mosca 1952) che sarà celebrata dalla Fondazione il Fiore di Firenze per la festa delle donne 2013, nell’ambito del calendario organizzato dal Comune.
L’intellettuale e politica russa, che fu tra i protagonisti della rivoluzione sovietica, sarà ricordata il 9 marzo alle 17,30, nella Biblioteca delle Talpe della splendida sede della fondazione sulle colline di Bellosguardo, attraverso una lettura scenica a tre voci – con corredo di immagini, musiche e voci originali – de ‘L’unica scelta possibile’ di Sabrina Faller, tratto da alcuni importanti testi della Kollontaj. Gli interpreti sono Marina Zazo (che impersona Alexsandra Kollontaj), Annalena Aranguren (nei panni della sua insegnante Maria Strachova) e Luca Berni (a cui spettano tutti i ruoli maschili). L’ingresso è libero.
Al centro della vita di Alexsandra Kollontaj ci fu l’interesse per la condizione della donna. Saggista, oratrice, attivista politica, giornalista, visse in esilio percorrendo l’Europa e facendo tappa anche negli Stati Uniti, dal 1908 al ‘17, anno in cui partecipò con Lenin alla Rivoluzione d’ottobre. Nominata commissario per l’assistenza sociale, progettò una radicale riforma sanitaria, che prevedeva un sistema pubblico gratuito per tutto il Paese, ponendo l’accento sull’assistenza pre e neonatale per madre e bambino. Allontanata dalla vita politica per essersi schierata contro la nuova politica economica di Lenin, nel 1922 fu nominata ambasciatrice in Norvegia. Lavorò in ambito diplomatico fino al 1945, contribuendo ai trattati di pace dell’Urss con la Svezia e la Finlandia. Morì a Mosca nel 1952.
‘L’unica scelta possibile’ di Sabrina Faller, pur proponendo un’interpretazione originale del suo pensiero e della sua vasta opera, si fonda su testi noti e meno noti di Aleksandra Kollontaj. In particolare sull’Autobiografia; su una lettera, “Largo all’Eros all’alato!” (pubblicata nel 1923 su una rivista russa), in cui propone una nuova idea di amore che la rivoluzione bolscevica avrebbe dovuto fare propria; e su uno scritto quasi visionario (“Presto! Fra 48 anni”) che le fece ‘prevedere’ un ipotetico futuro.

Per ulteriori informazioni, Fondazione Il Fiore. Tel: 055 224774

Testo tratto da: http://met.provincia.fi.it/news.aspx?n=138704

12 marzo 2013 – Presentazione Libro: “Il Capitale: critica dell’economia politica”

“Il Capitale: critica dell’economia politica” Opere complete, vol. XXXI La Città del Sole, 2011

A cura di Roberto Fineschi. Ne discutono con il curatore: Bruno Accarino e Sergio Caruso (Università di Firenze) coordina Manfredi Alberti (Università di Roma Tre)

ore 16,15 – Polo delle Scienze Sociali, Edificio D4, Aula 06, via delle Pandette, 35 Firenze

Firenze 8 marzo – Anniversario della deportazione nei campi di sterminio

Binario 16 – Anniversario della deportazione nei campi di sterminio

In piazza Santa Maria Novella alle 10 commemorazione promossa dall’Associazione Nazionale Ex Deportati; alle 11.30 al Binario 16 della Stazione di Santa Maria Novella deposizione di una corona di alloro.

Ciclo Conferenze: Politica e Antipolitica

Villa Arrivabene – Piazza Alberti 1/A – Firenze
Il sabato alle ore 17,00
Ingresso libero

2 marzo 2013
Politica e antipolitica: un’introduzione storica – Pietro Costa – Università di Firenze

9 marzo 2013
Le diverse facce della politica – Franca Bonichi – sociologa

16 marzo 2013
Crisi della rappresentanza e antipolitica – Luigi Ferraioli – giurista

23 marzo 2013
Politica e antipolitici – Vittorio Mete – Università di Catanzaro

6 aprile 2013
Crisi della politica e magistratura – Beniamino Deidda – magistrato

13 aprile 2013
Politica e scuola al tempo del neoliberismo – Andrea Bagni – docente

20 aprile 2013
Forme alternative di partecipazione – Tommaso Fattori – European Commons research project

29 gennaio – Intervista a Olivier Roy: Dove va il Medio-Oriente oggi?

29 gennaio ore 18
Olivier Roy - Dove va il Medio-Oriente oggi?
Lo intervista Raffaele Palumbo

Martedì 29 gennaio ore 18 all’Institut français Firenze Olivier Roy, orientalista e politologo francese di fama internazionale, professore all’Istituto Universitario Europeo, terrà un incontro dal titolo Dove va il Medio-Oriente oggi? Ad intervistarlo sulla situazione attuale dell’area mediorientale, dopo i recenti rivolgimenti della cosiddetta “primavera araba”, sarà il giornalista Raffaele Palumbo.
“In Tunisia come in Egitto – anticipa Roy – gli islamici, giunti al potere attraverso le urne, vedono erodersi la loro popolarità e sono tentati dal ricorso a mezzi autoritari per mantenersi al potere; ma si scontrano con le difficoltà ereditate dalla primavera araba. In primo luogo poiché affrontano una nuova cultura politica che va al di là dei giovani contestatori della primavera araba (…). In secondo luogo gli perché sono obbligati a trovarsi degli alleati: non hanno né il controllo dell’esercito, né quello dell’area religiosa (…). Gli islamici sono dunque obbligati a negoziare. Siamo qui in una logica di potere assai classica: il gruppo politico dominante male accetta l’alternanza di potere e dunque tenta di mantenere il proprio con tutti i mezzi, ma non beneficia di una dinamica rivoluzionaria nella popolazione che gli permetterebbe di vincere attraverso la piazza. La natura di questa deriva autoritaria è dunque interessante da studiare, perché non ha niente del modello della « rivoluzione islamica » che si attribuisce ai Fratelli musulmani e a Nahda. Si tratta, al contrario, di una « contro-rivoluzione » conservatrice, e, paradossalmente, pro-occidentale.”
Olivier Roy è un orientalista e politologo francese, professore all’Istituto Universitario Europeo e titolare della Cattedra Mediterranea al Robert Schuman Centre for Advanced Studies dal settembre 2009.
In passato è stato direttore di ricerca al Centre national de la recherche scientifique (CNRS) francese e professore sia alla École des hautes études en sciences sociales (EHESS) che all’Institut d’Etudes Politiques de Paris (IEP). Dal 1984 è consulente al ministero degli Affari Esteri francese.
Ha scritto numerosi libri su Iran, Islam e politica asiatica, tra cui – tradotti in italiano – La santa ignoranza (Feltrinelli 2009), Islam alla sfida della laicità (Marsilio, 2008), L’impero assente. L’illusione americana e il dibattito strategico sul terrorismoIl suo libro (Carocci 2004), Global muslim. Le radici occidentali del nuovo Islam (Feltrinelli 2003). L’ Echec de l’Islam politique (Il fallimento dell’ Islam politico, 1992) è un libro di testo standard per gli studenti di Islamistica.

In francese con traduzione in italiano / Ingresso libero

DOVE: Institut français Firenze, piazza Ognissanti 2
Piazza Ognissanti 2 – 50123 Firenze
Info 055 2718801 firenze@institutfrancais.it
institutfrancais-firenze.com
facebook.com/institutfrancais.firenze

Spirito Civico – Giornate toscane – Firenze 25-26-27-28 gennaio 2013

Spirito Civico
Giornate toscane 2013

Lezioni dalla Storia, per il futuro
La Toscana è terra di antiche tradizioni civiche: ed è la terra in cui, con l’Umanesimo
civile, sono rinati gli antichi ideali del repubblicanesimo. Dalla Toscana è
tornata a vivere, in forme nuove, l’idea classica di una “res publica”, di un bene comune,
alla cui cura sono chiamati a concorrere tutti i cittadini, portatori di diritti
ma anche, e non di meno, di doveri nei confronti della comunità.
Le “Giornate toscane dello spirito civico”, di cui qui presentiamo la prima edizione,
vogliono proporsi come un appuntamento periodico per riflettere intorno a
questo grande tema: il rapporto tra cultura civica e democrazia, tra la qualità della
democrazia e il contributo attivo che i cittadini possono dare alla vita collettiva;
e sulla stretta connessione che, oggi, nel nostro tempo, si crea tra il senso di una
comune appartenenza, la coesione sociale e la qualità stessa dello sviluppo economico
e civile.
“Spirito civico” vuole significare proprio questo: l’idea che i cittadini siano ispirati
da un senso vivo di appartenenza ad una comunità civica, mossi da una visione
di ciò che è possibile definire come “interesse generale”, ma impegnati anche a
discutere come un tale interesse sia diversamente interpretabile e praticabile. “Spirito
civico” vuole altresì significare l’idea che la difesa e l’affermazione dei diritti
e delle potenzialità umane di ciascun individuo devono essere strettamente legate
alla difesa e all’affermazione di analoghi diritti e doveri negli altri, in condizioni
di uguaglianza, di rispetto reciproco e di tolleranza. L’esercizio autentico della
propria libertà e autonomia non può essere perseguito contro gli altri, ma solo
insieme agli altri.
Nell’anno in cui si celebra il 500° anniversario della pubblicazione del Principe
di Machiavelli, non si poteva non partire dalla straordinaria lezione del grande
fiorentino; ma vogliamo andare oltre, riflettere sulle connessioni tra cultura civica,
istituzioni e sviluppo, di fronte alla crisi globale che stiamo attraversando.
Assessore al Bilancio, rapporti istituzionali
e promozione dei diritti umani

Firenze
25-26-27-28 gennaio 2013
Cinema Teatro Odeon
Auditorium di S. Apollonia
Palazzo Strozzi Sacrati
Aula Magna del Rettorato
dell’Università di Firenze

Venerdì 25 gennaio
Cinema Teatro Odeon – Piazza Strozzi

Ore 17.00
Saluti dell’Assessore al Bilancio,
rapporti istituzionali e promozione dei diritti umani
Introduce
Massimo Orlandi
Giornalista, Regione Toscana

Ore 17.15
Maurizio Viroli
Università di Princeton
Il bene della Repubblica e i doveri del cittadino

Ore 18.15
Concerto di musica
da camera della Scuola di Musica di Fiesole

Sabato 26 gennaio
Auditorium di S. Apollonia
Via San Gallo 25

Ore 10.00
Religione Civile,
Democrazia e Populismo.
A proposito di Machiavelli e Savonarola…
Conversazione tra Michele Ciliberto Scuola Normale di Pisa, Presidente dell’Istituto Nazionale di Studi sul Rinascimento e
Adriano Prosperi Scuola Normale di Pisa, Modera Susanna Cressati Giornalista, Regione Toscana
Letture in tema: Alberto Severi

Domenica 27 gennaio
Palazzo Strozzi Sacrati
Piazza Duomo 10
Sala Pegaso

Ore 9.00
Visita guidata di Palazzo
Strozzi Sacrati*
Introduce
Chiara Bini
Giornalista, Regione Toscana

Ore 10.45
Franco Cardini
SUM Italia
Spirito civico e bene comune. Note medievistiche e non solo

Ore 12.00
Concerto di musica da camera della Scuola di Musica di Fiesole
Aula Magna del Rettorato dell’Università di Firenze
Piazza San Marco
* visita riservata con prenotazione obbligatoria entro il 23 gennaio scrivendo a: spirito.civico@regione.toscana.it

Lunedì 28 gennaio
Aula Magna del Rettorato dell’Università di Firenze
Piazza San Marco

Ore 16.00
Cultura Civica, Istituzioni e Politica in Italia A vent’anni dalla pubblicazione de “La tradizione civica nelle
regioni italiane”
di Robert D. Putnam
Partecipano:
Carlo Trigilia
Università di Firenze
Roberto Cartocci
Università di Bologna
Giuseppe De Rita
Presidente del Censis
Loredana Sciolla
Università di Torino
Modera
Antonio Floridia
Regione Toscana

Segreteria organizzativa:
Tel. 055 438-4756/4907/4844
spirito.civico@regione.toscana.it
www.regione.toscana.it

Incontri Transafrica 2013 – ciclo d’incontri sull’Africa, sulla sua attualità e la sua cultura

Incontri Transafrica 2013 – ciclo d’incontri sull’Africa, sulla sua attualità e la sua cultura
Biblioteca delle Oblate: via dell’Oriuolo 26 50122 Firenze tel 055 261 6512 fax 055 261 6519

Nel 2012, la guerra scoppiata in Mali nei luoghi dove negli anni passati l’Associazione Transafrica è stata impegnata in numerosi progetti di cooperazione, non ha permesso di portare avanti tali attività. L’Associazione, tuttavia, è stata coinvolta in un progetto di cooperazione con partner di altri stati africani. Nel vicino Niger amici tuareg hanno convinto l’Associazione a collaborare con loro su progetti del tutto simili a quelli realizzati non molto lontano da lì con la popolazione del Mali.

Gli incontri, ad ingresso libero fino ad esaurimento dei posti disponibili, si svolgono nella Sala Conferenze (piano terra).

Sala delle Conferenze – piano terra
Durante gli incontri dello scorso anno ci auguravamo che l’esplosione di violenza che si profilava in
Mali non avvenisse. Ma purtroppo, puntualmente, la guerra è scoppiata e proprio nei luoghi dove
l’associazione realizza progetti di cooperazione E dunque il 2012 ha visto la nostra associazione
impegnata in progetti realizzati in luoghi diversi da quelli a noi cari del Nord del Mali. Lì la guerra ha
scacciato nomadi e sedentari, tuareg e songhai, peul e bambara, e inevitabilmente gli europei amici o
nemici che fossero. Il nomadismo forzato ci ha fatto cooperare con amici di altri stati africani. Nel
vicino Niger amici tuareg ci hanno convinto a collaborare con loro su progetti del tutto simili a quelli
realizzati non molto lontano da lì con i loro fratelli maliani. Un progetto con musicisti etiopi ci ha
ricordato di quanto sia bello questo paese, di quanto ci sarebbe da vissitare e per noi italiani di quanto
ci sarebbe da non dimenticare.

Venerdì 18 gennaio 2013 – ore 18.00/19.30
MALI: un anno dopo la rivolta tuareg.
Dal gennaio 2012 il Mali ha visto una nuova rivolta tuareg, la dichiarazione
d’indipendenza dell’Azawad, il golpe militare a Bamako, gli islamisti prendere il
controllo del nord del paese. All’orizzonte si profila un intervento militare esterno.
E c’è anche un punto di vista berbero
Vermondo Brugnatelli – Professore Associato dell’Università di Milano Bicocca e
Presidente dell’Associazione Culturale Berbera
Francesco Strazzari – Professore Associato alla Scuola Superiore Sant’Anna di
Pisa

Venerdì 15 febbraio 2013 – ore 18.00/19.30
DANCALIA: …dove lava e sale combattono da milioni di anni un’aspra battaglia…
Andrea Semplici – giornalista e fotografo.
Dancalia: camminando sul fondo di un mare scomparso. Terre di mezzo editore

Venerdì 15 marzo 2012 – ore 17.30/19.30
ERODOTO 108: viaggiare in Africa e non solo.
Una rivista quadrimestrale on-line. [ … perché il viaggio non si riferisce
contestualmente solo a luoghi lontani ed esotici, ma è ambientato anche nei nostri
quartieri, nelle nostre città e soprattutto nei nostri cuori… ]
Raccontano i redattori della rivista Marco Turini e Emiliano Rolle
Presentazione del progetto di documentario Punishment Island di Laura Cini

Venerdì 19 aprile 2012 – dalle ore 21,00 – 23,00
DAL NIGER ALL’ITALIA
In collaborazione con l’Associazione Mondo Tuareg di Pordenone Haddou racconta
la propria esperienza d’immigrazione dal deserto di Agadez alle fabbriche di
Pordenone. Nel corso della serata proiezione del film documentario “Solo andata:
il viaggio di un tuareg“di Fabio Caramaschi – 2010 – durata 52 minuti

(testo tratto da: http://newsletter.comune.fi.it/hcm/hcm24399-0-Incontri%20Transafrica%202013.html?)

19 gennaio 2013 – Seminario: “The dissolution of Soviet Union: two testimonies”

19 gennaio 2013
Seminario: “The dissolution of Soviet Union: two testimonies”
ore 9,30 – Aula Altana, Via Laura, 48 – Firenze

Organizzazione: Università di Firenze, Centro Universitario di Studi Strategici e Internazionali
Il seminario avrà luogo solo in inglese

Per saperne di più: http://www.unifi.it/upload/sub/notizie/agenda/Programma_seminario_dissolution_Urss19gen2013.pdf